Massaggio Tuina con il martelletto cinese

Sin dall’antichità il massaggio tradizionale cinese Tuina, così come tanti massaggi orientali, si avvalevano di diversi utensili,  pietre sagomate (attuale Guasha), rami di legno che se  bruciati il loro tizzone avvicinato ad alcune parti del corpo dava un effetto benefico notevole sopratutto sulle sindromi da raffreddamento (attualmente evolutosi con la moxibustione) oppure se stimolati su punti di agopuntura alleviavano disturbi fisici di diversa natura, riequilibrando le energie del  corpo umano.

Oppure le coppette, inizialmente erano fatte tagliando delle sezioni di tronchi di bambù e successivamente evolute in vetro,  plastica e silicone.

All-focus

 

Oltre a questi metodi sopra elencati, la canna di bambù ha sicuramente avuto un ruolo da protagonista in quanto le tecniche di percussione o di picchiettamento hanno dato spunto a divesi interpreti della medicina tradizionale cinese di cui il Dott. Ma Li Tang realizzando un martelletto con percussore a punta fatto di gomma.

L’effetto è quello di stimolare i punti energetici dell’agopuntura con percussione e vibrazione e aree del corpo.

 

Dalla mia ventennale esperienza,  ho avuto modo di realizzare un martelletto con caratteristiche più versatili e la percussione è molto più calibrata, il materiale di cui è composto è fatto tutto di bambù, la percussione e la vibrazione è molto più profonda, ha un notevole potere sia tonificante che disperdente, dipende tutto come viene usato e sopratutto l’intensità di movimento che viene impressa.

Illustro in un breve video come è fatto,  la sua funzionalità,  l’efficacia, e metodo di utilizzo.

Esso non va confuso con il  martelletto “fior di pruno” (con gli aghi) anche perchè non aviene un sanguinamento.

Durante una seduta sono stimolati un numero di punti impensabili per un trattamento di agopuntura oppure durante una seduta di massaggio (più di un centinaio!), lasciando la persona sottoposta a trattamento  in una condizione di tonicità perchè ricaricato di energia e successivo relax.

Sulle zone più delicate della testa e del viso si procede invece con manipolazioni  tradizionali.

In definitiva il suo campo d’azione è piuttosto ampio: ottimizza il microcircolo, rende meno rigide le masse muscolari, sblocca i ristagni di Qi (energia) e di xue (sangue) alleviando la sofferenza fisica, agisce sugli stati emozionali, e sicuramente dopo un trattamento del genere si esce più rinvigoriti.

Il metodo di lavoro per un professionista del benessere e della salute può cambiare in meglio offrendo al proprio cliente un servizio in più e con maggior efficacia, associandolo al trattamento che counemente fa.

Può essere utilizzato su persone di età, e diverse  condizioni fisiche dall’atleta alla persona anziana.

Per chi volesse acquistarlo, oppure avere maggiori delucidazioni sul metodo può contattarmi direttamente con i riferimenti riportati su questo sito internet.

 

About Maurizio Mazzarelli

Istruttore di Qi Gong e Operatore in Massaggio Cinese Tuina
This entry was posted in Tao. Bookmark the permalink.
In cooperazione con Amazon.it

Lascia un commento