L’operatore del massaggio Tuina per le persone anziane ha un ruolo sociale

Ormai occupandomi del massaggio Tuina da circa 20 anni ho consolidato una certa esperienza in merito a tale forma di trattamento sulle persone anziane.

Faccio una piccola premessa: il massaggio Tuina ad oggi è sempre poco noto e poco conosciuto ma più che altro dovuta alla poca divulgazione e anche per ignoranza!

Spesso viene confuso come trattamento Shiatsu, e per chi vede dall’ esterno le manovre che vengono effettuate si crede erroneamente che le manipolazioni siano state copiate dall’osteopatia o altre discipline equivalenti. Non esiste niente di più falso!

Il Tuina è un massaggio millenario non c’è una data certa ma le origini sembrano risalire a circa 500.000 anni fa quando l’uomo incominciò a costruire i primi utensili.

Le manovre che vengono effettuate non solo lavorano sulle varie fasce muscolari, ma anche sulle articolazione e riequilibrio energetico psicofisico.

Il lavoro che molto frequentemente faccio è quello di lavorare sulle persone anziane, questo è dovuto alla scarsa mobilità delle articolazioni, debolezza perché molto spesso debilitati a causa di una malattia ( Parkinson, artrosi allo stato avanzato,  Problemi cardiovascolari, ecc.).

Quasi sempre è difficile che una persona di una certa età possa venire da me in studio per un trattamento, molto spesso  capita di andare a domicilio con un lettino pieghevole per fornire alla persona sottoposta al massaggio un maggior confort e migliore manovrabilità oltre a fornire un servizio a tutti gli effetti domiciliare.

Questa opportunità che viene data  è notevole, in primo luogo molto spesso queste persone sono quasi sempre da sole e i figli impegnati nel lavoro hanno poco modo di seguire un genitore.

Il ruolo che a me e tutti quelli della mia categoria tocca, e che oltre a quello di massaggiatore si fornisce un supporto sociale e psicologico, anche perché l’anziano rimanendo in casa e interagendo poco con le persone spesso, con la scusa del massaggio è il pretesto di fare due chiacchiere, rimane gradevolmente in compagnia, si crea un rapporto di fiducia, in più ne va a beneficiare della propria salute perché se si lavora bene sulle varie fasce muscolari e muovendo le articolazioni in modo adeguato,  si riattivano le energie con la stimolazione dei punti di agopuntura con digitopressione e in più anche sulla psiche.

I risultati sono soddisfacenti, la persona è contenta, sta meglio fisicamente e psicologicamente, per me in qualità di operatore da  molta soddisfazione a livello professionale facendomi  acquisire esperienza e competenze.

Molti di loro li reputo ormai come persone appartenenti alla mia famiglia, capita spesso che nel momento del bisogno oltre al massaggio possano avere me come punto di riferimento anche su semplici commissioni oppure dare consigli.

Vicendevolmente ci si aiuta e si viene incontro alle proprie esigenze.

Mi soffermo su un episodio che mi era accaduto in passato, ossia in fase di separazione da mia moglie, dovevo cercare casa, purtroppo per chi come me è possessore di partita IVA, per le agenzie immobiliari veniamo visti peggio del demonio, perché non c’è un reddito fisso, e prediligono persone con lavoro a tempo indeterminato presso strutture pubbliche o private, oppure studenti.

Io purtroppo non fornivo nessuna garanzia, confidandomi con i miei assistiti anziani, presero la faccenda molto a cuore e alcuni di loro  mi dissero: “ Maurizio, se hai bisogno di una dichiarazione dei redditi per far fronte ad un affitto di una casa, noi ti supportiamo dandoti la nostra dichiarazione in modo che tu possa prendere un appartamento con tutta tranquillità e noi ti facciamo da garanti”.

Tale situazione che si era creata mi fece commuovere e nello stesso tempo piacere, soprattutto  per la loro collaborazione, queste persone avevano compreso la mia situazione.

Devo dire Grazie a tutto ciò che è successo è grazie soprattutto a tutti coloro che mi hanno  aiutato in un momento difficile della mia vita.

Tuttora se mi ritrovo una casa in affitto è grazie alla disponibilità di almeno 3 persone che si erano offerte, altri ancorami hanno regalato alcuni oggetti  per la casa che servivano per i primi tempi.

Perché scrivo questo articolo?

Lo scrivo per mettere in evidenza il lavoro che faccio e tutti gli operatori del settore, dove molto spesso l’opinione pubblica non è benevola nei nostri riguardi, non siamo solo quelli che freddamente facciamo un trattamento di massaggio e poi  dopo ce ne laviamo le mani.

Non escludo che alcuni professionisti facciano questo, ma ci sono tanti altri come me che lo fanno per passione e dedizione.

Nella nostra professione esiste un etica professionale e un codice deontologico ben articolato, per coloro i quali volessero approfondire questo argomento li invito a collegarsi a questo link: https://www.ottoitalia.org/codice-deontologico/.

Non è un modo per sostituirsi ad un medico oppure a una qualsiasi figura sanitaria, è una vera e propria integrazione ad un contesto  terapeutico e sociale.

Spero che in un futuro il nostro lavoro possa veramente essere visto come un opportunità,  mantenimento,  e prevenzione per la salute di tutti,  ed essere inserito come lavoro sia sociale che sanitario così come in tanti altri paesi esteri.